26 Lettere

Editoria | Comunicazione | Marketing

+39 347 7112749

info@26lettere.it
Via Italo Svevo 11, 04022 Fondi (LT)

P.IVA 02715790594

“I pionieri del Salto di Fondi”: nuova edizione per il libro della Maiorino

Sabato 9 Marzo, alle ore 19.30 presso la Sala parrocchiale della chiesa Regalità di Maria SS. e San Pio X al Salto di Fondi, sarà presentata la nuova edizione del libro di Rosa Maiorino “I pionieri del Salto di Fondi. Storie vissute e raccontate” (26Lettere Edizioni), che ripercorre con dovizia di documentazione storica e numerose testimonianze l’epopea della bonifica fondana e ricostruisce – come afferma l’autrice – «un’altra pagina della storia fondana, singolare e poco conosciuta, ma incredibilmente appassionante».

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Fondi e dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino.

Il libro ripercorre l’operato dei pionieri del Salto di Fondi e le tappe fondamentali che portarono alla bonifica di una delle zone a maggiore vocazione agricola del sud pontino.

Ai saluti istituzionali del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Fondi Beniamino Maschietto e del Presidente del Sistema Bibliotecario Sud Pontino Giancarlo Cardillo faranno seguito gli interventi di Rosa Maiorino (“Perché una nuova edizione”), Virginio Palazzo (“Il coraggio di ricominciare”), Maria Luigia Marino (“Donne e fede”), Donatella Eugenia di Biasio (“Il ruolo della donna nella bonifica”), Lino Conti (“La bonifica al Salto di Fondi”).

«Salutiamo con grande piacere la seconda edizione del libro di Rosa Maiorino – afferma il Sindaco De Meo – che si presenta in una nuova veste grafica, impreziosito anche da un ulteriore apparato iconografico e testuale che va ad arricchire il già ricco e valido impianto originario. Numerose e interessanti riflessioni sono scaturite dalla lettura e dalla presentazione del libro in diverse città italiane, tra cui ovviamente Fondi, nella località Salto, dove quell’epica avventura ebbe inizio. A nome dell’Amministrazione comunale esprimiamo gratitudine all’autrice per aver riproposto all’attenzione del pubblico una pubblicazione necessaria per la storia locale, nonché per l’attualità e l’importanza dei temi affrontati. Siamo certi che la nuova edizione contribuirà a mettere nuovamente in risalto l’apporto fondamentale di chi ha patito per molti anni sofferenze e malattie per vincere la palude e far affiorare quelle terre che, per i successivi decenni e fino ai nostri giorni, hanno contribuito significativamente alla crescita dell’economia locale».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.