26 Lettere

Editoria | Comunicazione | Marketing

+39 347 7112749

info@26lettere.it
Via San Benedetto 26/28, 04022 Fondi (LT)

P.IVA 02715790594

Roma Music Festival, Montemurro: “In cantiere la nuova edizione”

Neanche il tempo di archiviare l’edizione 2020 che gli organizzatori del Roma Music Festival si sono messi all’opera sull’edizione del prossimo anno: dal 15 ottobre, infatti, sul sito dell’RMF si potranno trovare regolamento e modulo d’iscrizione per partecipare alle selezioni e alle audizioni per la kermesse 2021. Il produttore Andrea Montemurro (foto sopra), patron del festival, ha ufficializzato infatti la ripartenza della macchina organizzativa dopo la finale dell’edizione andata in scena lo scorso 30 settembre presso gli studi della Lead di Roma. “Ripartiamo con l’obiettivo di fare sempre meglio – ha spiegato Montemurro – forti dell’esperienza accumulata in questi anni e della forza di uno staff che si avvale di professionisti qual è il maestro Mario Zannini Quirini, direttore artistico del Roma Music Festival e grande scopritore di talenti da anni punto di riferimento delle eccellenze della musica italiana ed internazionale“.
Il palco del Festival è pronto a ospitare autori, musicisti, interpreti e cantautori che vogliano mettersi in evidenza per esprimere il loro talento – ha aggiunto il patron Montemurro -. Da noi è il merito a vincere, va avanti chi dimostra di avere le migliori qualità e qualcosa di nuovo e interessante da esprimere sul piano artistico. Dal 15 ottobre sul sito ufficiale www.romamusicfestival.com saranno disponibili il regolamento e il modulo per l’iscrizione all’edizione del 2021. Poi inizieranno le selezioni che ci porteranno fino alla finale, con una commissione giudicante che vedrà la partecipazione di nomi noti e addetti ai lavori del panorama musicale. Possono partecipare solisti, gruppi e band, con inediti o cover di ogni genere, dal pop al rap. Chi vincerà potrà incidere un brano nuovo ed avere opportunità concrete di lavoro. E non mancheranno altre sorprese e novità di cui parleremo a breve“.
L’ultima edizione è stata sicuramente molto particolare e sofferta perché le finali sono state rimandate di alcuni mesi a causa dell’emergenza Covid: “Un’edizione particolare – conclude Andrea Montemurro- che abbiamo lo stesso voluto organizzato nonostante non ci fosse il pubblico nella serata finale. Per questo motivo abbiamo deciso di premiare tutti i 13 i finalisti. Il livello è stato, comunque, molto alto. Da qui ripartiamo per continuare e crescere ancora. E vedrete che la prossima sarà un’edizione da ricordare“.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.