SOCIAL
  • resta aggiornato

    Segui 26Lettere.it su Facebook e Twitter

Social marketing e citizen journalism: due nuove startup nell’eccelleratore LUISS ENLABS

di Fiorella Ialongo

Internet con il trascorre del tempo sta diventando sempre più il luogo virtuale in cui le aziende possono ottenere vantaggi competitivi in grado di agevolare il proprio modello di impresa. Un campo sovente sottovalutato è l’analisi dei Big Data che fornisce al management una serie di informazioni che consentono di elaborare e definire migliori stategie imprenditoriali. In questo campo un esempio interessante di come un certo tipo di conoscenza possa trasformarsi in decisioni di business è fornito dall’accordo tra l’ agenzia di marketing Crovi Consulting e la startup KPI6 dell’acceleratore a livello europeo LUISS ENLABS. In altri termini, si fornisce un sistema automatizzato di social marketing attraverso una piattaforma di analisi dei social media che promette di innovare la comunicazione delle imprese. Questo significa ad esempio, dopo aver condiviso dati su Facebook in riferimento ad un concerto, avere la possibilità di ricevere indicazioni sul proprio smartphone relative a quale strada sia da preferire dopo la conclusione dell’evento o come e dove acquistare gadget. Si tratta di una decisa innovazione per il nostro Paese e che, basandosi sull’intelligenza artificiale, rende più agile e veloce l’interpretazione dei dati e l’ utilizzo delle sue potenzialità di comunicazione da parte delle imprese. Altre interessanti novità con possibili risvolti lavorativi provengono dal progetto “Citizen Journalism” avviato dalla startup Woosnap, anch’essa della LUISS ENLABS, e Metro News. Per comprendere di cosa si tratta bisogna tener presente che può accadere, ad esempio nel caso in cui un’azienda abbia bisogno di una foto o di un video  per una campagna pubbliciataria, di ricercarli in una piattaforma in cui i medesimi contenuti siano stati già utilizzati da un’altra azienda. Un’altra ipotesi è quella in cui si sia presenti ad un dato evento, si scattino delle foto o si registri un video relativi ad esso, e non si sappia quale giornale possa essere interessato al loro acquisto. Con il progetto “Citizen Journalism” i fotografi, professionisti e non, possono vendere i propri contenuti in modo semplice e facile entrando direttamente con le aziende attraverso la piattaforma di Woosnap. Alle aziende è offerta la possibilità di reperire contenuti originali ed in esclusiva con una call (concorso) a cui risponderanno gli utenti caricando foto o video. Questi ultimi saranno analogamente più facilmente reperibili da parte dei giornali nel caso in cui si verifichino eventi o situazioni particolari e rilevanti. In particolare, per ogni foto o video acquistati da Metro News, l’autore riceverà una ricompensa per il proprio contenuto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>