SOCIAL
  • resta aggiornato

    Segui 26Lettere.it su Facebook e Twitter

Premiate le migliori idee imprenditoriali sulla Preventive Insurance

di Fiorella Ialongo

Milano è uno dei centri dell’innovazione europei noti come “place to be”, cioè in cui vi è un ambiente molto favorevole per le startup. Esse si sono sfidate in un contest internazionale denominato Open-F@b Call4ideas 2017 promosso dalla compagnia assicurativa BNP Paribas Cardif in collaborazione con Insurance Up, Open Up e Medici.

Essi con tale iniziativa hanno inteso promuovere una concezione di assicurazione in cui l’accento non è posto sul solo risarcimento quanto su un’azione più ampia che comprende la prevenzione, protezione, assistenza ed interazione con il cliente.  I team che si sono classificati ai primi tre posti potranno usufruire della consulenza del gruppo R&S di BNP Paribas Cardif per lo sviluppo e la realizzazione della loro idea imprenditoriale, tenuto conto delle caratteristiche del mercato di riferimento e delle esigenze della Compagnia. Questo nell’ottica della migliore soddisfazione delle esigenze dei clienti con l’ausilio della tecnologia e la collaborazione tra una grande azienda  ed altre emergenti.

Il contest ha riscontrato un grande successo di partecipazione tra le startup e gli innovatori sia italiani che stranieri, come confermato dal fatto che i secondi hanno rappresentato la metà degli iscritti. Le idee imprenditoriali proposte hanno riguardato differenti campi: dalla salute alla famiglia, passando per la casa e  la mobilità.

I criteri di scelta della premiazione sono stati il valore tecnologico, il grado di creatività oltre al saper fornire soluzioni attuabili e agevoli. Le startup vincitrici sono state: al primo posto Niramai la cui soluzione rende possibile l’identificazione tempestiva e non invasiva del cancro al seno. La seconda classificata è stata Alive Cor che ha proposto Kardia Mobile con cui si potranno monitorare ed individuare in tempo reale i casi di fibrillazione cardiaca. Il terzo posto è stato assegnato a InSensus che tramite In – K Strain System affronta in modo nuovo il monitoraggio strutturale misurando deformazione, temperatura, inclinazione ed attività sismica degli edifici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>