SOCIAL
  • resta aggiornato

    Segui 26Lettere.it su Facebook e Twitter

La Banca Popolare di Fondi entra in affari con BorsadelCredito.it

La Banca Popolare di Fondi entra nell’azionariato del Gruppo BorsadelCredito.it partecipando all’aumento di capitale da 1,6 milioni della fintech.
Con questo investimento BorsadelCredito.it prevede il proseguimento dei progetti di sviluppo attraverso il consolidamento dei programmi di crescita incluso Colombo, il primo fondo di credito in Italia a supporto delle PMI e della microimpresa, lanciato a ottobre 2017, che vuole diventare il più importante strumento di “prestito diretto” (direct lending) su piattaforma.
BorsadelCredito.it è il primo operatore italiano di peer to peer lending (“prestito tra privati”) per le PMI. Specializzata nel credito alle micro e piccole imprese, la piattaforma vanta oggi oltre 18,5 milioni di euro finanziati, in forte crescita mese su mese, oltre 360 prestiti erogati e più di 2000 prestatori attivi, che investendo nello strumento messo a disposizione dalla piattaforma hanno ricevuto un rendimento medio superiore al 5% dall’avvio dell’attività. La start-up fintech è nata nell’ottobre 2013 come piattaforma digitale di brokeraggio per il credito alle aziende, aprendo nel settembre 2015 il canale del P2P lending, in qualità di Istituto di pagamento autorizzato da Banca d’Italia.
Il mercato del prestito peer to peer nel nostro Paese sta crescendo a ritmi vertiginosi: secondo le stime dei consulenti di P2P Lending Italia, ha erogato prestiti per un totale di 200,4 milioni di euro, con una crescita trimestre su trimestre del 24% e anno su anno del +222%. Solo nel terzo trimestre 2017, i nuovi prestiti sono ammontati a 40 milioni, il 136% in più anno su anno.
“Entrare nell’azionariato del Gruppo Borsadelcredito.it “Business Innovation Lab S.p.A.” vuol dire dare un segnale tangibile, al mercato ed agli stakeholders, del nostro approccio di apertura al mondo Fintech – dichiara Gianluca Marzinotto, Direttore Generale di Banca Popolare di Fondi. “Un mondo che secondo noi non rappresenta una minaccia, ma una grande opportunità di sviluppo ed innovazione per l’intero sistema finanziario. Un mondo del quale vogliamo far parte.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>