SOCIAL
  • resta aggiornato

    Segui 26Lettere.it su Facebook e Twitter

Claudio Coccoluto, all’Immacolata, un dj set in una ex chiesa

Sacro e profano, arti che si mescolano; l’evento “Tempi Composti” è questo: unire due ambiti, solo apparentemente, diversi e distanti tra loro. Venerdì 8 dicembre la storicità e sacralità dell’Auditorium Comunale ex chiesa San Domenico di Fondi (Lt) incontra, per la prima volta in assoluto, l’evoluzione musicale di un’icona dell’house music: Claudio Coccoluto. Un momento magico, dove il dj “entra” in un luogo suggestivo e straordinario, con un unico scopo, far prevalere, esclusivamente, la gioia di vivere. “Tempi Composti” ha il club come punto di partenza, ma anche di rottura. Il concetto è che luoghi deputati ad altro accolgano i colori, l’atmosfera e soprattutto i suoni sconosciuti ai luoghi stessi. La realizzazione di questa commistione è essa stessa una performance estemporanea. Una scomposizione di ambienti e caratteri che rappresentano però nella loro finitura proprio i Tempi Composti. Dalle 21 si apre il sipario con lo start di dj Jef. Poi il fulcro della festa, attraverso le scelte, mai banali, di Coccoluto. Un evento di cultura musicale e sociale, che si propone di scalfire, finalmente, la “normalità” dei nostri giorni, e vivere un “Tempo Composto” che, evidentemente, manca. Alle 19 al Bar Planet (fronte edificio scolastico) una preview/aperitivo. Un modo per incontrasi è dialogare sul tema ricorrente. Tempi Composti è organizzato dall’associazione Metamorfosi. Suono e luci by Remix Sound Auditorium Comunale San Domenico, via Tommaso D’Aquino, Fondi (Centro Storico). Info: 3921076273.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>