26 Lettere

Editoria | Comunicazione | Marketing

+39 347 7112749

info@26lettere.it
Via Italo Svevo 11, 04022 Fondi (LT)

P.IVA 02715790594

Andrea Larossa, ballerino e coreografo italiano: “Ballare è tutto ciò che voglio fare”

di Antonio Di Trento

Andrea Larossa è un ballerino e coreografo italiano. Da circa 12 anni la sua vita si divide tra i grandi palchi, i talent show più seguiti e gli eventi di alta moda. Seppur giovanissimo, classe 1992, ha già un curriculum di grande rispetto posizionandosi tra i più promettenti ballerini e coreografi italiani.

Fin da giovanissimo, 12 anni l’età in cui ha iniziato a ballare, le sue idee sono sempre state chiare e definitive: fare del ballerino la propria professione. Un obiettivo ormai raggiunto visto i nomi con cui si è trovato a condividere lo stesso palco in veste di ballerino o coreografo.

La mia prima esperienza televisiva – racconta Andrea -è stata nel 2011 al fianco di Lorella Cuccarini, nel programma “Domenica in…onda” con la direzione artistica di Luca Tommassini. Ballare in una trasmissione importante, con un’icona della televisione italiana, in diretta nazionale mi ha emozionato e definitivamente convinto che questo era ciò che più di ogni altra cosa volevo fare nella vita”.

Questi alcuni nomi con cui ha collaborato in questi anni: Will I Am, CleanBandit, Ricky Martin, il Festival di Sanremo, XFactor, The Voice of Italy e ballato a prestigiosi eventi di brand di alta moda.

Andrea Larossa ha preso parte  al programma “Laura&Paola” (coreografie Jonathan Redavid) in onda su Rai 1 e successivamente come ballerino e assistente coreografo al Laura Pausini Simili Tour negli stadi di tutta Italia nell’estate del 2016. Oltre ad aver partecipato all’edizione olandese del programma Dance DanceDance insieme alla versione italiana che lo ha visto lavorare come coreografo all’interno del programma.

Nei prossimi progetti di Andrea c’è la partecipazione al prossimo film di Alessandro Siani che lo ha visto recentemente impegnato con le riprese e nel frattempo il sogno di trasferirsi all’estero per lavorare ai grandi show d’oltreoceano.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.